Granfondo non competitive
GIRO DELL'APPENNINO BOLOGNESE E VALLI DI COMACCHIO
MANIFESTAZIONI

Comunicato stampa GF LE VALLI BOLOGNESI LUCA MAZZANTI di domenica 13 maggio 2018

In una bellissima giornata piena di sole e ideale per pedalare, si è svolta la terza prova della dodicesima edizione del circuito di granfondo non competitive Giro dell'Appennino Bolognese e Valli di Comacchio. La terza granfondo di questo circuito emiliano si è svolta con partenza e arrivo da Bologna presso il Circolo Arci Benassi dove si sono registrati 1410 iscritti e 1144 partecipanti sui tre percorsi previsti dal programma della manifestazione.

Ottima l'organizzazione della Ciclistica Bitone, con un ricco pacco gara e pasta party finale di tutto rilievo.

Il successo è andato al Gianluca Faenza Team di Castenaso ( Bo con 75 iscritti e 55 partecipanti per un totale di 6038 punti. Al secondo posto si è piazzata la società Avis di Ozzano Emilia ( Bo ) con 59 iscritti e 51 partecipanti per un totale di 3506 punti, mentre al terzo posto troviamo il Medicina 1912 con 33 iscritti e 29 partecipanti e 2570 punti realizzati.

Il gruppo più numeroso è risultato essere quello del Gianluca Faenza Team con 55 partecipanti davanti alla Pol. Tozzana di Imola con 53 e Avis Ozzano con 51

Nelle prime dieci posizioni si sono poi piazzate rispettivamente Baracca Lugo ( Ra ), Pol. Lame Vibolt Bologna ( Bo ), Team Ferrara Bike( Fe ),Avis San Lazzaro ( Bo ), Delfino 93 ( Fe ), Pol. Tozzona ( Bo), Avis Baricella (Bo).

Gradita la presenza del presidente nazionale del comitato ciclismo UISP Davide Ceccaroni , del presidente del comitato di Bologna Franco Magli, del presidente del quartiere Savena Marzia Benassi, del delegato del Coni di Bologna Stefano Galetti, del presidente della consulta dello sport di Bologna Davide Grilli. Il successo della granfondo è testimoniato anche dalla presenza di ben 164 gruppi che hanno dato vita ad una bella terza manifestazione,delle sei in programma in questo circuito emiliano.

Legata alla GF si è svolto anche il primo raduno Gravel che ha fatto registrare  la partecipazione di oltre 100 ciclisti sui percorsi corto e lungo. In contemporanea si è tenuta anche la Raticosa Storica con ciclisti con bici d'epoca vestiti con divise datate. Nel complesso quindi una bellissima giornata tutta dedicata all'andare in bici in modi diversi ma con l'unico obiettivo di fare sport all'aria aperta e senza l'assillo del cronometro.

Il prossimo appuntamento è fissato a Medicina, domenica 10 giugno, quando si svolgerà la GF “ Città di Medicina” a cura della Ciclistica Medicina 1912.


Il sito del Giro dell'Appennino e delle Valli di Comacchio vi consentirà di ...

... informarvi sulle sei Gran Fondo non competitive che compongono questo circuito che fa anche parte del Criterium Italiano Individuale G.F. Cicloturistiche e del Circuito Tricolore per società UISP di gran fondo non competitive.

 

Il modo di fare ciclismo e lo spirito che anima i cicloturisti della Bitone, della Ali & Fili , del Tulipano Bike, della Polisportiva Lame, del Medicina 1912, della Sacmi Imola, del team Gianluca Faenza e della Lega Ciclismo UISP di Ferrara nell’organizzare queste manifestazioni è lo stesso che sta fortemente montando nell’ambiente del ciclismo non professionista . Il Giro dell'Appennino Bolognese e delle Valli di Comacchio è caratterizzato dalle partenze alla francese, che consentono ai ciclisti di prendere il via liberamente nell’ambito di un arco di tempo che consente loro di pedalare tranquillamente sul percorso, senza il pericolo delle ammucchiate delle GF competitive. Sui percorsi sono previsti più ristori, che permettono ai partecipanti di reintegrare le energie spese , e il pasta party all’arrivo , che costituisce anche occasione d’aggregazione fra i ciclisti provenienti da

varie luoghi diversi.Il Giro dell'Appennino e delle Valli di Comacchio consiste in sei Gran Fondo non competitive con una classifica per singola manifestazione e una graduatoria finale che vedrà la premiazione delle 15 società che complessivamente avranno realizzato il maggior punteggio al termine delle sei manifestazioni. Al Giro dell'Appennino e delle Valli di Comacchio si da la priorità alla voglia di pedalare , agli stimoli che può dare la bici quando viene usata per migliorare la propria salute e anche gustare i bellissimi panorami che si stagliano davanti agli occhi quando ci si addentra in parecchie strade delle Province di Bologna e Ferrara dove ancora la bici ha una sua ragione di essere , non essendo sopraffatta dall’incessante passare delle auto. Anche se pare quasi impossibile, esistono ancora percorsi stradali dove le auto finiscono per essere in inferiorità rispetto ai ciclisti che vi transitano.




 

Società organizzatrici

 

Il Giro dell'Appenino fa parte di

 
UISP IMOLA FAENZA
UISP CICLISMO
 
UISP BOLOGNA
CIRCUITO TRICOLORE
 
UISP FERRARA
CIRCUITO TRICOLORE
 

Con il patrocinio di

PROVINCIA DI FERRARA
COMUNE DI BOLOGNA
CITTA' DI MEDICINA